Capitolo 1, I parte

“L’inconfondibile tristezza della torta al limone” di Aimee Bender, Minimum Fax, 2011

È successo la prima volta di martedì pomeriggio, un caldo giorno di primavera sui pianori nei dintorni di Hollywood, dove una leggera brezza spirava verso est dall’oceano scompigliando i petali delle viole del pensiero da poco piantate nelle nostre cassette per i fiori.

Tutto primo poi accade, durante la nostra vita avremo numerose prime volte, questa cambierà la vita della protagonista: le darà una nuova visione del mondo, ma soprattutto di ciò che mangia e delle emozioni

Non subito svela di cosa parla, bensì ti lascia in sospeso, nel cercare di capire cosa le sia accaduto: inizia così con delle descrizioni di ciò che le sta attorno, a mio parere fantastiche e ben dettagliate. Ti fa entrare nel suo mondo attraverso ai sensi.

 Il capitolo si conclude con il suo gesto, di rubare una piccola cosa, da lì tutto ebbe inizio, ma nonostante l’atto: ciò che le accadde per la prima volta rimane indecifrato, per lasciarvi liberi di immaginare.

 La voglia di andare al prossimo capitolo è tanta…e a voi sta incuriosendo?

Se vi è piaciuta la citazione tratta da questo libro, potrete trovarlo e leggerlo tutto d’un fiato a questo link: L’inconfondibile tristezza della torta al limone

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...