Pulcini di Pasqua

Ciao a tutti!

Finalmente è arrivata la settimana di Pasqua, il week-end delle uova (non smetterò mai di comprarle), quindi per questa settimana abbiamo deciso di deliziarvi con due piatti dedicati a questa festività!

  • Grado di difficoltà: +
  • Costo: €
  • Tempo di preparazione: 15 minuti
  • Tempo di cottura: 20 minuti
  • Porzioni per: 2 persone

1
Gli ingredienti per questa ricetta sono veramente pochi!

4 uova: non di Pasqua (magari), il più grandi possibili. Quanto sono belle le uova sode: una divisione netta separa il tuorlo giallo e farinoso, dall’albume bianco, liscio e lucido. Se le si taglia a metà sembrano quasi finte per la loro perfezione.

1 scatoletta di tonno: in foto ne vedete due, ma ne basta una da 80 grammi. Quanto è buono il tonno! Pensare a tutti i modi in cui è consumabile questo pesce, fa venire voglia di mangiarlo. Passa dal rosso vivo da fresco ad un rosato tenue se fatto alla griglia, ed il suo profumo è così tipico. E infine non dimentichiamoci quanto è morbido sotto ai denti!

Maionese: a piacimento. Non ne sono una grande mangiatrice, ma il pensiero che in fondo è anch’essa una ricetta, mi fa riflettere. In realtà può sembrare una cosa industriale, che si può comprare solo al supermercato, ma il bello sarebbe farsela in casa. Pochi ingredienti: uova, aceto, olio e sale. Molta attenzione: non stracciatela e uova freschissime.

1 carota: serve solo per decorare. Quanto è bello sgranocchiare carote, sia io che il mio cane ne andiamo matti, sentirne il rumore e la freschezza in bocca. Inoltre, si possono usare in diversi modi: come tali, sia per preparazioni salate sia dolci ed infine come naso del pupazzo di neve…

Questa preparazione sarà ben breve, cercherò di farvi viaggiare in poco tempo…
Mettiamo sul fuoco un piccolo pentolino per far bollire l’acqua e soffermiamoci a vedere la sua evoluzione: lentamente vedremo delle piccole bollicine crearsi sul fondo, fino a quando inizieranno a salire sempre più grandi, creando grandi sbuffi di vapore. Attraverso il calore le piccole molecole dell’acqua iniziano ad agitarsi, creando così bolle d’aria, che tendono a salire.

Quando l’acqua bolle, abbassiamo il fuoco al minimo, in modo tale che l’acqua non sia troppo “agitata” nel momento in cui andiamo a porvi le nostre 4 uova. Mi raccomando: appoggiatele il più lentamente possibile, dovete fare in modo che non esca l’albume. In questo istante l’albume si sta coagulando, passando da una massa gelatinosa senza forma ad una solida e bianca: questo accade quando le proteine vengono cotte.2

Rialziamo il fuoco, magari non al massimo e lasciamo cuocere per circa 8 minuti, lasciando riposare le uova nell’acqua per un pochino, in modo che, quando le andremo a prelevare, l’acqua non sia ustionante.
Precediamo poi a sollevarle ad una ad una con un mestolo, facendo attenzione.

Mentre le uova si raffreddano, scoliamo l’olio in eccesso dalla scatoletta di tonno. Spremiamo un po’ di maionese in una ciotolina, con quella sua aria sbiancata, da donna stanca, e aggiungiamo il tonno.

Passiamo ora alle decorazioni: gli occhi ed il nasino. Prendete la carota e date sfogo alla vostra creatività. Direte: “per fare un naso e due occhi?”. Ebbene sì, dovete impegnarvi e farli belli tondi con il naso a punta: non è facilissimo quanto sembra, partendo da una carotona.

Dato che avrete perso un po’ di tempo, le nostre uova saranno pronte per essere sgusciate. Che bel suono cupo, ora sono belle piene di sostanza e di energia.
Una volta pelate, dovremo provare a farle stare in piedi sul nostro piatto di portata. Di quelle che cadranno, dovremo pareggiare il sederino, tagliandone pochissima parte (mi raccomando non la punta).

Quando staranno in piedi possiamo procedere a tagliare la punta, cercando di ottenere il cappellino, ovvero la parte superiore dell’uovo, per il pulcino: dovrà essere di circa 1,5 cm.3
Ora con un cucchiaino estraiamo il tuorlo, che dovrebbe comunque staccarsi abbastanza facilmente, sia dalla parte inferiore che dalla parte superiore, e lo aggiungiamo a maionese e tonno. Inoltre, cerchiamo di creare un bel buco all’interno della parte inferiore dove poter mettere il nostro ripieno, e ciò che scartiamo verrà sempre miscelato nella ciotolina.

Possiamo ora mescolare il tutto, rompendo bene sia il tonno sia l’uovo con una forchetta ed aggiungendo maionese secondo il vostro gusto personale, ma non esagerate.
Devo dire che mentre preparavamo questo impasto era impossibile non assaggiarlo, un po’ come la fragola nel cioccolato, o l’aceto balsamico sul parmigiano reggiano. Un’esaltazione di sapori all’ennesima potenza! Uova, tonno e maionese: l’abbinamento perfetto per ogni Tartina con la T maiuscola.
Passiamo ora ad assemblare il tutto, riempiamo le uova con il nostro ripieno, mettiamo il cappellino ed i nostri pezzettini di carota.

Una bella decorazione primaverile ed il gioco è fatto. 6

Consiglio personale: non esagerate con questo antipasto, direi che due uova a testa sono sufficienti, nonostante la loro bontà. È un piatto molto ricco di uova, sia come tali che nella maionese: oltre a riempire molto, eccedere nelle quantità non è positivo a livello nutrizionale. Le uova sono ricche di colesterolo e grassi, nonostante abbiano tante belle proprietà positive e la porzione settimanale è di massimo 2 uova.

Gli utensili utilizzati per la ricetta sono i seguenti, con il link relativo. Se per caso decidete di comprarli in seguito, sarebbe di mio gradimento se ripartiste da qui, cliccando i miei link. In questo modo potreste aiutarmi a crescere sempre di più, proprio per voi. GRAZIE!
Pentolino: Pentolino antiaderente, diametro 16 cm

Mestolo: Non solo il Mestolo, ma 6 Pezzi in Acciaio inox ad un prezzo conveniente

Se hai provato la mia ricetta, fammi sapere anche sui social, come ti è venuta, se hai trovato difficoltà e se è piaciuta a te ed ai tuoi ospiti. Inoltre se l’hai trovata squisita fammi un piccolo favore: condividila con chi vuoi tu!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...