Capitolo 6, I parte

“L’inconfondibile tristezza della torta al limone” di Aimee Bender, Minimum Fax, 2011

Quindi ogni cibo ha un sentimento, riassunse George quando provai a spiegargli del rancore acido nella gelatina di uva.
Mi sa di sì, dissi. Un sacco di sentimenti, precisai.

Mi sono imbattuta in questo libro per caso: vagavo per una libreria del centro senza saper bene cosa comprare e il titolo ha attirato la mia attenzione.

L’inconfondibile tristezza della torta al limone narra le vicende di una bambina, Rose Edelstein, e della sua famiglia. Alla vigilia del suo nono compleanno, Rose scopre di avere un dono strano: ogni volta che mangia qualcosa, il sapore che sente è quello delle emozioni provate da chi l’ha preparato, mentre lo preparava.

L’idea che sta alla base mi ha affascinato fin da subito: il cibo come espressione di sentimenti, comunicatore di emozioni che spesso non si riescono a dire ad alta voce. Esso può essere un potente mezzo espressivo: può far intendere la situazione economica attuale, può portare in tavola l’amore o il disprezzo per chi si cucina e può far conoscere realtà lontane. Quello di Rose, tuttavia, è un fardello pesante: scopre, infatti, segreti che preferiva non sapere e deve affrontare continue sfide e dubbi nel rapporto con le persone che ama.

A mio parere, questo libro è ricco di spunti stimolanti e di personaggi interessanti, solo ogni tanto la trama diventa macchinosa e i poteri particolari della famiglia Edelstein potrebbero non convincervi.

È sicuramente un romanzo da provare: fateci sapere cosa ne pensate!

Se vi è piaciuta la citazione tratta da questo libro, potrete trovarlo e leggerlo tutto d’un fiato a questo link: L’inconfondibile tristezza della torta al limone

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...