Torta allo Yogurt al Cocco e Gocce di Cioccolato

Ciao Ragazze e Ragazzi!

Come prima ricetta volevo deliziarvi con una delle mie torte preferite da mangiare che, per fortuna, mi viene veramente bene, altro motivo per cui è fra le mie adorate.

  • Grado di difficoltà: +
  • Costo: €
  • Tempo di preparazione: 20 minuti
  • Tempo di cottura: 35 minuti

0 IngredientiPer questa ricetta i nostri ingredienti non vanno pesati, ma utilizzeremo i vasetti da 125 grammi di yogurt come unità di misura, gli stessi che useremo per fare la ricetta.

Questi sono gli ingredienti:
3 uova: con il suo tuorlo così giallo e arancione, sembra un occhio che ti osserva, il cuore di una nuova vita.
Parere sull’ingrediente: non lavate le uova appena comprate, in quanto il guscio delle uova è poroso, ed in presenza di microrganismi rischiate di farli entrare nella parte edibile. Se volete lavarle, fatelo appena prima di utilizzarle, in questo modo il tempo non sarebbe sufficiente a permettere la diffusione dei microbi.

2 misurini di zucchero: questa sostanza così granulosa, dall’aspetto rude e dal sapore insignificante se mangiato come tale, permette di dare vita alle nostre preparazioni. Lo zucchero, colui che distingue una preparazione dolce da una salata e dà un tocco di magia alle pietanze amare o acide.

2 misurini scarsi di yogurt al cocco: adoro quelle sensazioni contrastanti al palato date dalla sua cremosità e dai pezzetti di cocco, che vorresti masticarli ma poi ti ritrovi il vuoto in bocca.
Parere sull’ingrediente: lo yogurt nonostante abbia una data di scadenza, difficilmente va a male, quindi se per caso avete degli yogurt vecchi a casa, scaduti da poco, e non vi fidate a mangiarli come tali, potete benissimo usarli per fare questa torta. Quella che sto condividendo con voi è la mia versione preferita, ma potete benissimo provare a farla con yogurt di altri gusti, anche se vi consiglio di utilizzare quelli leggeri. Ho provato a farla con lo yogurt alla fragola, decisamente denso e pesante, e la torta venne completamente seduta, quindi quelli ideali sono bianchi, al cocco, al malto, alla vaniglia, ecc.

1 misurino di olio di semi: così limpido e quasi trasparente, non so perché, mi dà sempre la sensazione di freschezza, di sole, di luce… devo avere qualche problema, ma nel cibo ci vedo sempre qualcosa di bello!
Parere sull’ingrediente: non deve per forza essere di semi diversi, può essere anche di un seme solo, ma deve essere molto liquido e leggero. Se avete avuto la possibilità di notare la differenza di viscosità fra un olio extra vergine d’oliva e uno di semi, beh, è parecchia, quindi l’ideale sarebbe un olio di arachidi o di mais o di girasole.

1 pizzico di sale: piccolissimi granellini di neve, ma molto più salata e se nella neve mi ci butterei dentro e mi metterei a leccarla (ebbene sì, l’ho fatto), beh, insomma, con il sale ci penserei un attimo prima di farlo.
Parere sull’ingrediente: alcuni di voi staranno pensando: “Ma a cosa serve un pizzico di sale?”. Aiuta l’impasto a rimanere montato, contribuisce a dare struttura, quindi potete anche aggiungerlo all’inizio con le uova, ed infine è un esaltatore di sapidità, perciò aiuta ad ampliare il sapore ed il gusto, in questo caso, della nostra torta.

4 misurini di farina 00: ohh quanto è soffice, sembra una piuma in volo, si fa amare e si fa odiare, perché se per caso cade, è come i coriandoli di carnevale… li ritrovi ovunque!

1 bustina di lievito (io uso quello vaniglinato): sembra quasi una magia che con così poca polverina tutto diventi più grande e soffice, la chiamerei Polvere Magica!

1 misurino di gocce di cioccolato: io vado matta per il cioccolato fondente, il suo sapore amaro che contrasta la sua infinita dolcezza intrinseca. Personalmente, metto un’abbondante quantità di gocce, ma questo dipende dal vostro gusto personale.

Signore e Signori iniziamo questa fantasia…

1Rompiamo le 3 uova e saremo entusiasti nel sentire il loro crack sordo e nel vedere formarsi tante piccole crepe, come se stesse nascendo una nuova vita. Mettiamole in una terrina e nella sua profondità vedremo tre grandi occhi che risplendono di un giallo intenso, come il sole. Versiamoci sopra lo zucchero che si mescolerà con l’albume creando una miscela trasparente, cristallina e lucida, ma che non riuscirà ad invadere quella sfera rotonda così omogenea, che regna sovrana: il tuorlo.

Possiamo ora miscelare queste due sostanze così diverse, una granulosa come sabbia sotto i piedi e l’altra viscida e gelatinosa come una medusa del mare: stesso ambiente, due cose amate e odiate. Io vi consiglio l’utilizzo di fruste elettriche per poter ottenere un impasto veramente alto e soffice. Mentre procediamo vedremo il colore dei tuorli spegnersi, prima in un giallo paglierino, con poche bolle e non ancora sufficientemente montati: come al sorgere del sole, quando inizia ad esserci luce, ma non ancora abbastanza per vederci bene.
Come risultato finale avremo una bella schiuma gialla chiara, quasi bianca, con tante bolle: come il sole completamente sorto che risplende di luce brillante, quasi accecante, creando riflessi. Non abbiate paura a darci dentro, continuate finché lo zucchero non è quasi sciolto e si crea una miscela compatta ed omogenea con le uova montate.

Aggiungiamo ora olio, sale e yogurt. Il nostro composto ora diventerà più liquido, ma se lo assaggiamo ha già un sapore buonissimo. In realtà non dovrei consigliarvi di assaggiarlo, in quanto abbiamo delle uova crude che, se non freschissime, potrebbero portare malattie, quindi pensate bene a quali uova avete utilizzato.

4

Ora, è arrivato il momento di aggiungere la farina, 4 vasetti, e noteremo come da una miscela liquida pian pianino diventerà sempre più viscosa. La farina è un ingrediente che mi ha sempre colpito, serve sia per preparazioni dolci che salate, è finissima e soffice. A mio parere se usate le fruste elettriche non serve setacciare la farina, ma non buttate un vasetto intero per volta, fatela scendere gradualmente come in foto.

La farina deve svolgere un ruolo: rassodare ma non smontare il nostro impasto, devono esserci delle belle bolle, come quelle di sapone che cercano di sopravvivere alle correnti d’aria, che cercano di farle scoppiare. Anche qui verranno scoppiate ed inghiottite, ma da un impasto veramente squisito.

6
Aggiungiamo ora il lievito, la nostra Polvere Magica, e frulliamo fino a non riconoscerne più la presenza. Buttiamo le nostre gocce e mescoliamo bene con una spatola in silicone.
A questo punto munitevi di cucchiaio e mangiate da dentro la ciotola… no scherzo! Ma è di una bontà, per me, unica! Lo adoro!


Versiamo ora l’impasto, aiutandoci con la spatola, nella teglia, precedentemente imburrata o unta con lo stesso olio utilizzato per l’impasto.
E come ultimo tocco: un’altra manciata di gocce di cioccolato in superficie!

Possiamo infornare: forno preriscaldato a 180°C per 30-35 minuti.
Sarà una vera evoluzione! Un’esplosione!

11
Facciamo raffreddare…

Ricordatevi di girare la torta se il vostro forno cuoce in modo disomogeneo, come il mio! Ma, mi raccomando, non aprite il forno finché non sono passati almeno 20 minuti, altrimenti rischiate che la vostra bellissima torta allo yogurt si sieda e diventi gommosa.

12.pngConsiglio personale: 
spegnete il forno un po’ prima (anche solo 1 minuto, non esagerate), aprite di poco lo sportello e lasciate la torta all’interno per circa 5 minuti, stando attenti che non si secchi troppo. A mio avviso evitare lo sbalzo termico da 180°C a temperatura ambiente, evita che la torta si abbassi.

Ecco la nostra torta tagliata: alta, spumosa, soffice, dolce, giallina, piena di buchini… e con un sapore, a mio parere, strepitoso!
Nuvole spumose, tante piccole stelline ed un infinito cielo della notte color cioccolato, anche se cioccolato non è!

BUON APPETITO!

13 Con Fetta.png

P.S. In casa siamo in due e questa torta dura al massimo due giorni, quando cerchiamo di trattenerci…

Gli utensili utilizzati per la ricetta sono i seguenti, con il link relativo. Se per caso decidete di comprarli in seguito, sarebbe di mio gradimento se ripartiste da qui, cliccando i miei link. In questo modo potreste aiutarmi a crescere sempre di più, proprio per voi. GRAZIE! 😀
Fruste elettriche: Bosch, MFQ3030 Sbattitore ad Immersione

Ciotola: Arc, Coppa Vetro Temperato Impilabile, 20 cm

Spatola in silicone: QHGstore, resistente alle alte temperature, spatola in silicone

Teglia rotonda: Agnelli, Tortiera Conica in Alluminio, 28cm x 8cm

Se hai provato la mia ricetta, fammi sapere anche sui social come ti è venuta, se hai trovato difficoltà e se è piaciuta a te ed ai tuoi ospiti. Inoltre se l’hai trovata squisita fammi un piccolo favore, condividila con chi vuoi tu!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...